Progettavano attentato a Vienna, tre ceceni in arresto

Austria: sventato attacco terroristico che aveva come obiettivo il mercatino di Natale a Vienna.
Secondo l’agenzia di stampa APA, sono implicati tre uomini di origine cecena, dai 24 ai 31 anni. Anche la Francia faceva parte di altri potenziali obiettivi.

Uno degli attacchi prevedeva di colpire un mercatino di Natale a Vienna durante le festività natalizie, poco prima di Capodanno, ma secondo l’agenzia austriaca APA, le autorità hanno contrastato un progetto che prevedeva numerosi attacchi. La Procura della Repubblica incaricata dell’indagine non ha voluto commentare queste informazioni.

Nella vicenda sarebbero coinvolti tre uomini di origine cecena il cui leader, un 24enne, è stato influenzato dall’ideologia del gruppo Stato islamico (IS). Il giovane, individuato dopo una denuncia anonima, era già in prigione dopo aver tentato per due volte di raggiungere la Siria e combattere con Isis. Dal carcere, comunicava con i suoi due presunti complici usando un telefono cellulare, in violazione delle regole della prigione. I suoi compagni, 25 e 31 anni, sono stati arrestati alla fine della scorsa settimana.

Il capo della cellula terroristica avrebbe voluto attaccare il mercatino di Natale di fronte alla Cattedrale di Santo Stefano, nel centro di Vienna, tra Natale e Capodanno. Altri potenziali obiettivi erano Salisburgo (ovest), ma anche altre città in Germania, Francia e Lussemburgo, sempre secondo l’agenzia austriaca, che tuttavia non ha fornito ulteriori dettagli.

www.leparisien.fr

Condividi