L’ennesima follia europea contro i prodotti italiani

“Siamo veramente oltre la follia”. A dirlo è il vicepresidente del Senato, Roberto Calderoli, riferendosi all’ultima trovata di Bruxelles: il cosiddetto NUTRI-SCORE. Che, ha commentato Matteo Salvini, “supera ogni confine di IDIOZIA: semafori rossi per metterci in guardia dai prodotti della dieta mediterranea, semafori verdi per bibite come la Coca Zero! Si può dire che il NUTRISCORE è una boiata pazzesca???” e per questo ritiene che sia il caso di farlo conoscere a tutti perché non ne sta parlando nessuno.

“Non solo – sottolinea Calderoli – questa Europa vuol metterci le mani in tasca, arraffando i nostri risparmi con il Mes, ma adesso vuole pure mettere in ginocchio il nostro agro-alimentare, il nostro export e tutta la nostra filiera di prodotti di qualità, con la follia del ‘Nutri-score’, una follia di cui ancora si parla poco, un’etichettatura a semaforo dove ovviamente il verde andrebbe ai prodotti consigliati a livello nutritivo e il rosso a quelli sconsigliati perché aumenterebbero colesterolo e grassi.
Prodotti da bollino rosso che guarda caso sono proprio i prodotti che rappresentano le nostre eccellenze, dal Pecorino al Gorgonzola, dal Parmigiano fino al Prosciutto di Parma passando per l’Olio di Oliva.
Siamo oltre la follia. Ha ragione Matteo Salvini quando definisce il Nutri-score una ‘boiata pazzesca’, sottoscrivo anche se alla pazzesca abbinerei un sostantivo reso celebre da Fantozzi, sempre di sei lettere… E condivido l’annuncio di Matteo Salvini: la Lega farà battaglia ovunque, in tutte le sedi istituzionali e nelle piazze, contro il Nutri-score. Difendiamo la nostra tavola, difendiamo i nostri prodotti…”.

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi