Inciucio Pd-M5s: 3,5 miliardi di euro di privatizzazioni

Condividi

 

“Ben 3,5 miliardi di euro da privatizzazioni: questo quanto contenuto nella Nadef a proposito di alcune entrate in conto capitale. A questo punto siamo curiosi di capire come farà il Governo di sinistra-sinistra a votare provvedimenti che portano a privatizzazioni.

Il Governo spieghi la formula, perché i proventi in conto capitale arriveranno dall’incasso di dividendi straordinari? E non più semplicemente dal collocamento sul mercato di quote controllate dallo Stato? Il tutto serve ad evitare l’imbarazzo della sinistra nel votare provvedimenti che puntano a liberalizzazioni? Se così fosse, li avvertiamo che il risultato non cambia. La cessione di quote di aziende statali, seppure in mano a controllate, le fa uscire dal perimetro dello Stato, quindi la sostanza rimane quella: privatizzazioni, collocamenti sul mercato. Gli elettori di Pd-M5s puniranno, senza esitazioni, questi provvedimenti.



Il problema semmai è diverso. Lo Stato ha già venduto gran parte delle società non strategiche, quindi il tema è cosa e, soprattutto, a che prezzo, visto che poi occorre fare i conti con l’andamento del mercato.
Peggio sarebbe se la cifra obiettivo inclusa nella Nadef fosse una bufala e non corrispondesse a realtà. Gli italiani “hanno già dato” con riferimento a Governi che nei Documenti di Economia e Finanza scrivevano alla voce proventi da privatizzazioni 18 miliardi di euro! Ogni riferimento al Governo giallo-verde è voluto”.
Lo scrive in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia.



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -