Sassuolo: picchiata dal padre con tubo di gomma perché frequenta un italiano

Condividi

 

Botte e abusi sessuali sulla figlia, arrestato un 51enne a Sassuolo. Stanca di subire continui maltrattamenti da parte del padre, ha trovato finalmente il coraggio di recarsi dai Carabinieri di Sassuolo e denunciare tutto. E’ nata così un’indagine dai risvolti angoscianti, che ieri ha portato all’arresto di un 51enne straniero, operaio nel distretto ceramico.

La ragazza, appena maggiorenne, lo scorso mese era stata costretta a farsi medicare al pronto soccorso, dopo che il padre l’aveva picchiata con un tubo di gomma. L’uomo avrebbe adottato questo “punizione” violenta per convincere la figlia a non frequentare più il ragazzo italiano con il quale aveva iniziato una relazione.



Dal racconto della giovane, tuttavia, si sono aperti scenari ben più preoccupanti. Sono infatti emersi altri episodi di maltrattamenti e violenze, anche sessuali, che la giovane sarebbe stata costretta a subire dal padre già dall’età di 13 anni.

Alla luce degli accertamenti svolti dall’Arma, il giudice ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica Dott.ssa Monica Bombana. Ieri il 51enne è stato arrestato e portato al Sant’Anna.

www.modenatoday.it



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -