Usa, Trump: valutiamo la fine dello Ius soli

L’amministrazione Trump sta valutando seriamente la fine dello Ius soli. Lo afferma il presidente americano Donald Trump, sottolineando che sono in corso valutazioni sul mettere fine al diritto di cittadinanza per nascita da parte di non americani e delle persone immigrate illegalmente negli Stati Uniti. ansa

“Francamente è ridicolo”. Donald Trump risponde così ad una domanda sulla questione della ‘birthright citizenship’, la cittadinanza acquisita automaticamente da ogni individuo nato sul suolo americano. “Stiamo esaminando la questione in maniera approfondita. Entri nel nostro paese, fai nascere un bambino: congratulazioni. Il bambino è un cittadino statunitense. Stiamo esaminando la questione in maniera molto seria”, dice rispondendo ai cronisti all’esterno della Casa Bianca.

L’amministrazione Trump inasprisce le norme contro i migranti e presenta un nuovo piano secondo il quale gli immigrati illegali che attraversano illegalmente il confine fra Stati Uniti e Messico potranno essere detenuti indefinitamente. La nuova misura, che dovrà essere approvata da un giudice federale prima di entrare in vigore, cancella la norma precedente che poneva un limite di 20 giorni alla detenzione.

Condividi