In piazza per invocare il voto del Popolo Sovrano


In piena attuazione del piano Kalergi, dove neanche il voto – quando ce lo concedono –  conta qualcosa, noi italiani pensiamo di cambiare la situazione affidandoci ai sondaggi, ai social e ai talk show.

Il malsano pensiero conferma che “tutto ciò che è gratis non ha valore“! Si, perchè questa popolazione liquida non ha mai lottato per i diritti di cui gode ed ai quali, per questo, non dà nessun valore.
Bisogna invece sapere che li abbiamo ottenuti grazie a tanta gente perbene che è scesa nelle piazze per manifestare, che ha scioperato, ha versato sudore, lacrime e sangue per questi diritti che sembravano inalienabili, ma che inalienabili non erano, non sono e, forse, non lo saranno mai.

Prepariamoci a scendere in piazza. Non serve fare la rivoluzione, quella la stiamo subendo, l’hanno fatta loro. L’han fatta i criminali che ci comandano, ci sottomettono e ci schiavizzano.

Scendiamo per difendere la massima espressione della DEMOCRAZIA, le ELEZIONI.

Armando Manocchia

Condividi