Bibbiano, madre affidataria caccia bimba dall’auto: “Non ti voglio più”

Condividi

 

”Scendi, non ti voglio più. Scendi, io non ti voglio più!”. Sono le parole che una madre affidataria urla a una bambina, intimandogli di uscire dall’auto nonostante la pioggia battente. Poi il rumore di una portiera sbattuta. E’ quanto si ascolta nelle nuove intercettazioni, diffuse dal Tgr dell’Emilia Romagna, nell’ambito dell’inchiesta ‘Angeli e Demoni’ sul caso degli affidi a Bibbiano.

Non solo. La stessa donna, sempre intercettata dalle cimici dei carabinieri, sgrida la bambina perché non scrive sul diario degli abusi subiti, ma che in realtà non sarebbero mai avvenuti. ”Tu non ci scrivi perché c’hai paura di scrivere – urla la donna – Perché le cose che devi scrivere adesso sono talmente profonde che non ti va più di scriverci. Non ci vuoi neanche andarci vicino”. adnkronos

Bibbiano, Prodi: “sono i media che vogliono trovare un demonio”

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -