Da Sagliano a Bibbiano: sono sempre loro!


di Informal TV

Bibbiano e i suoi tetri protagonisti hanno un origine antica c’è un filo conduttore che lega i “professionisti” coinvolti, che passa attraverso diversi casi sospetti, lasciandosi dietro una scia di sangue, morti e dolore. Oggi parliamo di Sagliano, dove nel 1996 un’intera famiglia si suicidò in seguito ad assurde accuse di incesti e pedofilia.

La famiglia di Sagliano Micca (Biella), incolpata ingiustamente di abusi sessuali, si suicidò, mamma, papà e i due fratellini. Si dichiararono innocenti, ma non vennero ascoltati. Straziante il biglietto lasciato prima del gesto estremo: ‘In una nazione in cui non c’è verità né giustizia non si può vivere‘”

All’epoca l’impianto accusatorio, come riporta adnkronos,  si fondava sulle perizie dei due consulenti: Cristina Roccia, una delle psicologhe coinvolte nell’inchiesta “Veleno”, i presunti casi di pedofilia che negli anni Novanta sconvolsero la Bassa Modense, e Claudio Foti, psicologo e direttore del Centro Studi di Moncalieri Hansel e Gretel, ex marito di Roccia, oggi agli arresti domiciliari per l’inchiesta di Reggio Emilia “Angeli e demoni”

Condividi