Libia chiude tre centri per migranti, “saranno espulsi”

IL CAIRO, 1 AGO – Il ministro dell’Interno libico del governo di unità nazionale, Fathi Bachagha, ha annunciato la chiusura immediata di tre centri di detenzione per i migranti a ovest del Paese. Sono quelli di Tajoura, colpito da un raid dell’Esercito nazionale libico guidato dal comandante Khalifa Haftar che ha ucciso 53 persone, Misurata e al Kohms. Secondo una nota del ministero, i responsabili dei centri sono già stati avvertiti e hanno avviato le procedure per l’espulsione dei migranti. (ANSA)

Condividi