Fiction su Riace sospesa, l’imputato Lucano: ”censura della Lega”

Condividi

 

Per i giudici Lucano «non può gestire la cosa pubblica né gestire denaro pubblico» perché «in nome dei principi umanitari viola la legge in maniera allarmante».

(di Alisa Toaff – adnkronos) La sospensione da parte della Rai della fiction su Riace ”non mi sorprende per niente e non è certo una novità. Da parte della Lega c’è una chiara censura per sopprimere i messaggi positivi e di speranza che sarebbero stati visti da 8 milioni di spettatori, con l’intenzione di trasmettere un’idea disumana della società. Il nostro modello fa paura a chi vuole seminare odio”. E’ quanto sottolinea all’Adnkronos l’ex sindaco di Riace Mimmo Lucano sulla decisione della Rai, annunciata dall’Ad Fabrizio Salini, di sospendere la fiction su Riace interpretata da Beppe Fiorello.



“La fiction racconta la storia di una terra che per la prima volta apre le porte all’accoglienza – prosegue Lucano – di aree interne della Calabria che avevano subito un forte spopolamento e che, con l’arrivo di persone che scappavano dalle guerre, si cercava di ripopolare. L’idea era quella di ricostruire una comunità caratterizzata dalla convivenza tra i popoli”.

L’ex sindaco di Riace, che attualmente è sottoposto, come lui stesso spiega, al divieto di andare a Riace, osserva: “Purtroppo la Lega continua a perseverare con il suo atteggiamento folle di chiusura, di criminalizzazione della solidarietà”. E conclude dicendo che domani “sarò al Tribunale di Locri per la mia prima udienza, dove rilascerò alcune dichiarazioni spontanee”.

:::::::::::::::::::::::::::::::::$$$:::::::::::::::::::::::::::::

Riace, scandalo senza fine: magistrato avvertiva Lucano “non parlare al telefono”


Mimmo Lucano ha avuto molti amici al suo fianco, da quando è stato investito dall’indagine che l’ha portato prima agli arresti domiciliari e poi al divieto di risedere a Riace, nel Comune che ha trasformato in un simbolo planetario dell’accoglienza. Ma uno di questi amici è stato più amico di altri, fornendogli sottobanco preziosi consigli […]

Migranti, Riace: a Lucano nuovo avviso di garanzia per truffa


Nuovo avviso di garanzia della Procura di Locri per Mimmo Lucano, il sindaco sospeso di Riace, a cui i pm ora contestano anche alcuni capi di imputazione per truffa, nell’ambito del secondo filone dell’inchiesta “Xenia”. Oltre a Lucano sono finite nel registro degli indagati altre 9 persone, accusate di truffa per il conseguimento di erogazioni […]

Il sistema Riace: voti, matrimoni falsi, migranti trattati come numeri, 2 milioni di euro spariti


di Claudio Cordova, giornalista d’inchiesta – – TISCALI Voti, denaro, calcoli elettorali. Il Tribunale del Riesame di Reggio Calabria consegna un quadro devastante del “Modello Riace” e del suo ideatore e promotore, quel Mimmo Lucano, attualmente sospeso dalla carica di sindaco dopo essere stato coinvolto nell’inchiesta “Xenia”. Alcune settimane fa, il giudici reggini hanno attenuato […]

Riace, procuratore di Locri: spariti 2 milioni, il sindaco li avrebbe usati per fini personali


Mimmo Lucano? “‘Le roi c’est moi’. Ha operato non come sindaco, rappresentando i cittadini nel rispetto delle regole, ma come un monarca, ammettendo di fregarsene di quelle regole che sono una garanzia per tutti. Sarà pure un illuminato, ma non può passare. L’unico Stato nello Stato che c’è in Italia, oltre al Vaticano, è San […]



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -