ONU cerca 927 milioni di dollari “per i rifugiati in Uganda”

Condividi

 

Il governo ugandese e l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati chiedono alla comunità dei donatori di donare 927 milioni di dollari per sostenere gli oltre 1,2 milioni di rifugiati che vivono in Uganda. Ma l’appello è complicato dal presunto abuso di precedenti contributi.

Secondo l’Unhcr in Uganda, il paese accoglie «la più grande situazione di rifugiati in Africa, con oltre 1,2 milioni di rifugiati e il numero sta crescendo con il continuo afflusso nel paese. Inoltre, oltre 100 partner, le Nazioni Unite e le Ong partner hanno sostenuto il governo ugandese nella gestione di questa situazione umanitaria e forniscono servizi di salvataggio. Questo status deve continuare». Tuttavia, l’appello è appesantito da quelle che i paesi donatori definiscono indagini insoddisfacenti sull’abuso di fondi. All’inizio del 2018, a quattro funzionari ugandesi dell’Ufficio del Primo Ministro è stato chiesto di lasciare le loro posizioni, in attesa di indagini su presunti abusi di fondi, frodi ed menzogne del numero di rifugiati, riporta VoA.



L’UNHCR afferma che nel 2018, solo il 57% del piano di risposta dei rifugiati ugandesi è stato finanziato, lasciando molti bisogni non soddisfatti. I contributi nel 2019 sono stati particolarmente lenti nell’arrivare, con meno del 20% dei fondi necessari ricevuti finora.

www.agcnews.eu



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -