Las Vegas, donna scaraventa un anziano giu’ dal bus uccidendolo

Condividi

 

Un uomo di 74 anni, che è stato spinto giu’ da un autobus pubblico di Las Vegas –  da una donna afroamericana alla quale aveva chiesto di “essere più gentile” – è morto per le ferite subite a causa della caduta sul marciapiede. La donna è stata accusata di omicidio.

Il video di sorveglianza, rilasciato dal Dipartimento di polizia metropolitano di Las Vegas, è stato utile per  identificare e arrestare Cadesha Michelle Bishop, un donna di 25 anni.

Il video mostra la donna che prima parla con l’anziano, poi si mette dietro di lui e – mentre l’autobus si ferma e la porta di uscita si apre –  lo spinge con entrambe le mani fuori dal bus. L’anziano Fournier, che aveva in mano un carrello della spesa pieghevole, è atterrato faccia a terra sul marciapiede battendo la testa.

Fournier “è stato spinto con una forza tale da non toccare mai nessuno dei gradini”, è scritto nel mandato di arresto. “[Lui] è volato direttamente dalla piattaforma del bus al marciapiede di cemento, a circa otto piedi dalla porta dell’autobus”. Fournier sanguinava dal lato destro della testa. Inizialmente ha rifiutato il trattamento, ma in seguito è andato all’ospedale, ha detto la polizia. È morto  il 23 aprile, e la sua famiglia ha avvertito la polizia il 3 maggio.

L’ufficio del coroner della contea di Clark ha condannato la morte di Fournier come omicidio dopo che un’autopsia ha dimostrato che è morto a seguito di complicazioni per le lesioni subite.

La donna è stata arrestata il 6 maggio.  La sua udienza preliminare è prevista per il 23 maggio. Nel Nevada c’è la pena di morte.

https://abcnews.go.com

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -