Macron: “L’Europa è un successo storico, ma è in pericolo”

Condividi

 

Un “Rinascimento europeo” è ora necessario per salvare l’Europa, che è “un successo storico”, ma che “mai è stata tanto in pericolo” dalla Seconda guerra mondiale. A dirlo è il presidente francese Emmanuel Macron, in una lettera aperta indirizzata direttamente ai cittadini europei pubblicata su diversi giornali europei in 24 lingue.

“Se mi prendo la libertà d’indirizzarmi direttamente a voi, non è solamente a nome della storia e dei valori che noi ci uniscono. E’ perché ce n’è l’urgenza. In qualche settimana, le elezioni europee saranno decisive per l’avvenire del nostro continente”, ha detto Macron. “Mai – ha aggiunto – dalla seconda guerra mondiale, l’Europa è stata così necessaria. E, quindi, mai l’Europa è stata così in pericolo”.



Macron ha fatto l’esempio della Brexit come “simbolo della crisi dell’Europa, che non ha saputo rispondere ai bisogni di protezione dei popoli di fronte ai grandi shock del mondo contemporaneo”. E ha puntato il dito contro “menzogne e responsabilità” che puntano a distruggere l’Europa. “Di fronte a queste manipolazioni, noi dobbiamo tener botta. Fieri e lucidi. Dire pirma di tutto che cos’è l’Europa. E’ un successo storico: la riconciliazione di un contineente devastato in un progetto inedito di pace, prosperità e libertà”.

L’Ue, secondo Macron, tuttavia ha “dimenticato di guardare la realtà del mondo”. E non si è protetta. “La frontiera è la libertà in sicurezza”, ha detto facendo riferimenhto alle politiche migratoria. “Credo – ha continuato – in un’Europa che protegge assieme i suoi valori e le sue frontiere”. La protezione deve essere anche degli interesi economici delle imprese europee. Macron invita a “sanzionare o vietare in Europa le imprese che portino una minaccia ai nostri interessi strategici e valori essenziali, come le norme ambientali, la protezione dei dati e il giusto pagamento delle imposte; e promuovere, nelle industrie strategiche e nei mercati pubblici, una preferenza europea come fanno i nostri concorrenti americani o cinesi”.

Oltre alla protezione, le altre due parole d’ordine richiamate da Macron, solo libertà a progresso. “Noi su questi pilastri dobbiamo costruire un Rinascimento europeo. Non possiamo lasciare che i nazionalisti senza soluzione sfruttino la rabbia dei popoli” e a non essere “i sonnambuli di un’Europa rammollita”. L’umanesimo europeo “è un’esigenza d’azione”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -