Accoglienza migranti, Bologna: ”Merola (Pd) vuole spendere soldi dei cittadini per darli alle Coop”

Condividi

 

Migranti, Borgonzoni (Lega), sindaco vuole spendere soldi dei cittadini per pagare cooperative dell’accoglienza, pensi ai bolognesi in difficoltà* – Bologna, 2 gen – “Il regalo che Merola vuole fare a Bologna per il 2019 è spendere altri soldi dei cittadini per continuare a mantenere alte le tariffe delle cooperative che lavorano attorno all’accoglienza? Il sindaco si informi meglio: lo SPRAR continua a esistere, con nuova denominazione, il SIPROIMI – Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e per minori stranieri non accompagnati – che rivisita il sistema di accoglienza e razionalizza i servizi per i richiedenti asilo, riservando le attività di integrazione e inclusione sociale ai soli beneficiari di protezione internazionale. Modifiche che sono di fatto in linea con le evidenze sollevate dalla Corte dei Conti, che ha evidenziato oneri gravosi a carico dell’erario.

Rispetto a quanto avvenuto fino a oggi, ora l’integrazione è per chi ha davvero il diritto di restare nel nostro Paese. E sui rimpatri, è da evidenziare l’aumento reso possibile dal nuovo Governo, non solo dei forzosi, ma anche dei volontari. Se Merola pensa che le cifre investite siano basse, controlli quelle di altri Stati, come per esempio i 16 euro persona/giorno della Spagna. Mi auguro che quella del sindaco Pd sia solo una boutade. Se davvero avesse intenzione di togliere risorse ai bolognesi per riempire le casse delle cooperative in nome dell’integrazione di possibili futuri clandestini, il fatto sarà immediatamente segnalato alla Corte dei Conti.



Se Merola vuole fare finalmente qualcosa di serio per la città, faccia qualcosa di diverso da quanto abbiamo visto in questi anni: aiuti i bolognesi in difficoltà, anche se magari interessano meno alle cooperative: lunedì 7 presenteremo un odg per chiedere che i circa 3,8 milioni di euro di economie da estinzione debiti – ovvero il fondo da cui potrebbe attingere il sindaco – vengano impegnati non per potenziali clandestini, ma per i cittadini bolognesi”.

Lo dichiara Lucia Borgonzoni, consigliere comunale a Bologna, Senatrice della Lega, Sottosegretario di Stato per i beni e le attività culturali.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -