Nave della Ong tedesca Sea-Eye preleva 17 migranti

L’ong tedesca Sea-Eye è alla ricerca di un porto dove far sbarcare i 17 migranti prelevati ieri mattina nel Mediterraneo, mentre l’organizzazione Sea-Watch, sempre tedesca, attende da giorni, tra Malta e Lampedusa, il via libera per lo sbarco di 32 migranti prelevati il 22 dicembre.

Ieri mattina la nuova nave della Sea-Eye, “Professor Albrecht Penck”, battente bandiera tedesca, ha recuperato 16 uomini e una donna che erano a bordo di una piccola imbarcazione di legno partita dalle coste libiche. Nel frattempo, la nave “Sea-Watch 3” è ancora in navigazione tra Malta e Lampedusa con a bordo 32 migranti provenienti da Nigeria, Libia e Costa d’Avorio. Italia, Malta, Spagna e Olanda hanno respinto la richiesta di accogliere i migranti.

Contattato dalla France presse, un portavoce del governo di Berlino ha spiegato che la Germania accetterà di accogliere i migranti solo in condivisione con altri paesi europei, come è accaduto negli ultimi mesi dopo la decisione dell’Italia di chiudere i proprio porti. Il portavoce ha riferito di negoziati in corso tra Berlino e diversi Stati membri dell’Ue, in particolare l’Olanda, aggiungendo che una soluzione potrebbe arrivare “entro due o tre giorni”.(fonte Afp)

Condividi