Manovra, Borghezio: sostenere il governo per non fare la fine della Grecia

“Un nuovo report del Consiglio d’Europa, diffuso dalla Commissaria per i diritti umani Dunia Mijatovic, certifica impietosamente gli effetti devastanti che le politiche imposte dalla Troika UE – le famose ‘riforme’ – hanno inflitto alla Grecia” dichiara l’europarlamentare Mario Borghezio.

“Dopo ben tre programmi di salvataggio che hanno riversato miliardi di euro alle banche creditrici ma imposto misure draconiane a tutto il popolo ellenico, la situazione è realmente tragica ed indegna della culla della democrazia: circa un terzo della popolazione vive nella povertà estrema, il numero dei senzatetto è quadruplicato, il tasso di disoccupazione giovanile è al 37,9%. In particolare secondo questo report sarebbe soprattutto il diritto alla salute ad essere stato violato dai tagli indiscriminati.

Oggi – conclude Borghezio – i burocrati di Bruxelles parlano ipocritamente di situazione normalizzata e vorrebbero piegare al loro disegno anche il nostro paese. Per questo è importante sostenere con forza le misure di crescita proposte dal Governo Italiano, rifiutando l’austerità suicida proposta dalla Troika Ue e dai suoi collaborazionisti italiani”.

On. Mario Borghezio – – Deputato Lega Nord al P.E.

Condividi