Corridoi umanitari, 51 migranti arrivati all’aeroporto di Pratica di Mare

Arrivati all’aeroporto di Pratica di mare con un volo dal Niger 51 migranti selezionati dall’Unhcr perché vulnerabili. Ad attenderli il ministro dell’interno Matteo Salvini. Al corridoio umanitario ha collaborato l’associazione Giovanni XXIII che ospiterà gli stranieri nelle sue strutture. In 15 sono stati già riconosciuti come rifugiati, mentre gli altri 36 sono richiedenti asilo. Sì tratta di 31 sudanesi, 9 etiopi, 6 eritrei, 4 somali ed un camerunese. Tutti erano rinchiusi in centri di detenzione libici e sono stati individuati dall’Unhcr come persone vulnerabili e trasferiti in una struttura dell’ Alto commissario Onu in Niger.

“L’unico arrivo possibile per i migranti è in aeroplano, non sui barconi, perché sono gestiti dai criminali e io non mi rassegnerò finché c’è un barcone che parte”, ha detto Salvini. Il ministro ha assicurato che “Questo non sarà l’ultimo volo di questo tipo, ma ce ne saranno altri”. ansa

In Italia 1,2 milioni di bambini e adolescenti vivono in povertà assoluta

Come si fa a fidarsi dell’UNHCR?

terroristi davanti alle tende ONU (Unhcr)

Condividi