Asia Bibi, martedì 13 novembre: sit-in di solidarietà al Campidoglio

La Fondazione CitizenGO chiama a raccolta cittadini e politici per esprimere solidarietà alla causa di Asia Bibi, la giovane donna pakistana recentemente assolta dopo 8 anni di carcere dal reato di blasfemia ma ancora costretta alla detenzione a causa delle minacce di morte rivolte dai fondamentalisti islamici a lei e alla sua famiglia. L’appuntamento è per martedì 13 novembre dalle 14 alle 15 a Piazza del Campidoglio a Roma.

“Abbiamo scelto di riunirci al Campidoglio – spiega il direttore di CitizenGO Italia Filippo Savarese – anche perché oggi partirà una petizione popolare per chiedere al sindaco Virginia Raggi di esporre l’immagine di Asia Bibi sulla facciata del Comune di Roma in segno di solidarietà verso tutti i cristiani perseguitati nel mondo, di cui Asia Bibi è oggi il simbolo, e di tenerla esposta almeno finché la donna non sarà riuscita a ottenere l’asilo politico fuori dal Pakistan. CitizenGO si offre per sostenere tutte le spese necessarie a realizzare e stampare la foto da appendere. Martedì speriamo di trovare l’immagine esposta e ovviamente se possibile anche il Sindaco Raggi con tutta l’Assemblea Capitolina: sarebbe un segnale molto forte”, conclude.



CitizenGO ha seguito il caso di Asia Bibi dagli inizi, aiutando la famiglia a sostenere le spese economiche del processo e a chiedere l’aiuto della comunità internazionale anche con incontri all’ONU e a San Pietro con Papa Francesco. La Fondazione ha inoltre prodotto un video documentario sulla vicenda che è stato assunto nel processo come prova a favore dell’imputata. In queste ore CitizenGO sta facendo da tramite tra la famiglia di Asia Bibi e il Governo spagnolo, a cui la donna pakistana ha inviato una lettera per chiedere asilo politico. (ASKANEWS)



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -