Alassio, smantellato traffico di clandestini dalla Libia: 4 bengalesi arrestati

Condividi

 

I carabinieri di Alassio hanno smantellato un sodalizio criminale che favoriva l’immigrazione clandestina in Italia dalla Libia. La mente era un commerciante bengalese, che si faceva pagare 6.000 euro per raggiungere via mare le coste italiane, dove ottenevano un permesso di soggiorno per motivi umanitari, che consentiva loro di giungere in Liguria. Ad Alassio, i migranti lavoravano nelle attività dell’indagato, obbligati a prendere in affitto un posto letto presso una delle abitazioni che lo stesso aveva in locazione.

I migranti che provavano a ribellarsi, venivano minacciati e perseguiti con vere e proprie spedizioni punitive. Le indagini dei carabinieri sono scattate in seguito alla denuncia di un bengalese, stanco delle minacce e dei soprusi, tra cui i continui aumenti mensili per la locazione del posto letto. ansa

Sono quattro gli arresti disposti dal Gip Alessia Ceccardi su disposizione del Pm Chiara Venturi, ed eseguiti dai carabinieri di Alassio. Gravi le accuse contro i 4 cittadini del Bangladesh che vanno dal favoreggiamento dell’immigrazione clandestina all’estorsione.

Del Vigo: “La protezione umanitaria è una buffonata creata da Prodi”

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -