Valtur avvia i licenziamenti collettivi: villaggi vacanze verso la chiusura

Chiudono i villaggi vacanze Valtur. La società ha annunciato oggi l’apertura della procedura di licenziamento collettivo per 231 lavoratori, 108 dipendenti a tempo indeterminato e 123 a tempo determinato, e sta negoziando la restituzione delle singole strutture ricettive. Il gruppo – scrive Repubblica –  ora rischia di finire all’asta venduto ‘a spezzatino’, l’ipotesi più temuta dai sindacati e dal governo stesso.

L’annuncio sui licenziamenti, da tempo paventato dalle organizzazioni sindacali, è stato fatto oggi durante l’incontro tra le parti convocato al tavolo del ministero per lo Sviluppo economico (Mise).

Condividi

 

2 thoughts on “Valtur avvia i licenziamenti collettivi: villaggi vacanze verso la chiusura

  1. Come se il misero ministro ferrarese Franceschini proclama da annio che il nostro paese è primo al mondo o quasi nel turismo che sarà l’occupazione privilegiata per i nostri figli e nipoti

  2. In Italia non permettono più ai privati di creare lavoro. Chi lo fa è destinato al suicidio. Non esiste più la libertà d’impresa soffocata dale mafie illegali e da quelle legali.

Comments are closed.