Antisemitismo, Francia: uccisa reduce della Shoah

Sarebbe l’antisemitismo il movente dietro l’uccisione dell’85enne di religione ebraica Mireille Knoll. Lo ha riferito la procura francese che sta indagando sulla morte della donna, il cui corpo senza vita è stato ritrovato venerdì dopo un incendio nel suo appartamento. L’autopsia ha successivamente rilevato ferite da taglio sul corpo dell’anziana donna. Gli inquirenti prevedono di interrogare due persone nell’ambito dell’indagine.

L’associazione Crif, che rappresenta le organizzazioni ebraiche francesi, ha indetto per mercoledì una manifestazione di protesta. La vicenda giunge ad un mese di distanza dalla decisione di un magistrato inquirente di considerare il movente dell’antisemitismo nell’indagine sull’uccisione, lo scorso aprile, di un’insegnante pensionata di religione ebraica, Sara Halimi. La donna era stata gettata dalla finestra del suo appartamento al terzo piano da un giovane vicino di casa di religione musulmana. Le organizzazioni ebraiche avevano protestato con forza davanti all’iniziale decisione degli inquirenti di non considerare l’aggravante dell’antisemitismo nell’uccisione della donna. (AdnKronos/dpa)

(ANSA) – PARIGI, 27 MAR – I due sospetti nell’inchiesta sull’assassinio di Mireille Knoll, superstite dell’Olocausto trovata carbonizzata e pugnalata nella sua casa di Parigi, sono da questa mattina indagati per omicidio a sfondo antisemita. Lo ha appreso la radio France Info da fonti giudiziarie.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -