Sardegna, in poverta’ il 38% della popolazione

La recente analisi diffusa dalla Cgia di Mestre afferma chiaramente che in Sardegna il rischio di povertà o di esclusione sociale ha raggiunto il 38% della popolazione; nel 2006 il dato era al 31,5). Ciò significa che nella nostra regione 4 cittadini su 10 sono in forte difficoltà.

Qualche settimana fa sono stati diffusi dall’Istat i dati sulla disoccupazione in Sardegna e hanno evidenziato un tasso che tocca il 17%: sono numeri pesantissimi che smentiscono i falsi entusiasmi che Pigliaru e Paci hanno sciorinato in questi anni e attestano il definitivo fallimento delle politiche della giunta regionale.

Nessuna ripresa, nessun aumento del numero degli occupati come affermato più volte sia dal presidente della regione che dall’assessore alla programmazione ma solo disastri economici e nuovi disoccupati. La giunta Pigliaru ha perso la sfida su tutti i fronti: dal lavoro ai trasporti, alle politiche sociali e relative alla sanità. Siamo al capolinea di una legislatura che ha sancito il fallimento su tutti i fronti della giunta regionale, il giudizio dei sardi sarà inflessibile.

Marcello Orrù – consigliere regionale



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -