I parlamentari M5s hanno ricevuto più di 50 milioni di rimborsi

Condividi

 

Dall’inizio della legislatura a dicembre 2017 i parlamentari M5s hanno avuto più di 50 milioni di rimborsi. Lo rivela Panorama nel numero in edicola domani 15 febbraio. Il settimanale ha passato in rassegna i costi degli eletti del M5S da inizio legislatura.

Nel dettaglio, Marta Grande per la sua casa ha pagato 132 mila euro: una media di 2.200 euro al mese. Lello Ciampolillo, fino a ottobre 2017, ha speso 90 mila euro in hotel e 70 mila euro di trasporti, tra cui 28 mila euro di taxi. Mattia Fantinati ha pagato Circa 39 mila euro in pranzi, cene e bar. Mentre 28 mila euro sono le spese in generi alimentari di Carlo Martelli, coinvolto nella “Rimborsopoli”.

Anche il record delle consulenze va a Ciampolillo: 183 mila euro, fino a ottobre 2017. Segue Barbara Lezzi, con quasi 106 mila euro. Nell’assistenza legale brilla invece Alessandro Di Battista: 56 mila euro, più di mille al mese. Mentre Luigi Di Maio ha speso ben 171 mila euro in “attività ed eventi sul territorio”.



Panorama ha verificato anche come sono stati utilizzati i soldi della diaria parlamentare, riconosciuti per le spese di soggiorno a Roma, ad agosto 2017, quando l’attività d’aula s’è limitata a due giorni. (askanews)



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -