Presidente delle Filippine insulta Obama: è un “figlio di putt…”

 

Il presidente filippino Rodrigo Duterte, si sa, non le manda a dire. E questa volta è toccato al suo collega capo della Casa Bianca, Barack Obama, finire sotto i suoi strali.

duterte-obama

In una conferenza stampa il numero uno di Manila ha affibbiato a Obama la poco elegante etichetta di “figlio di puttana”. Il presidente americano gli ha risposto con fair-play, definendo Duterte “un ragazzo pittoresco”.

Duterte ha parlato con la stampa alla vigilia della sua partenza per il Laos, dove parteciperà al summit dei Paesi del Sudest asiatico (Asean), a margine del quale era anche previsto un incontro con il leader americano martedì pomeriggio. E ha chiarito che non ha alcuna intenzione di ricevere lezioni sul rispetto dei diritti umani. “Tu – ha detto rivolgendosi direttamente a Obama – devi essere rispettoso. Non solo lanciare domande e dichiarazioni. Figlio di puttana: io ti maledirò in quella riunione”. E ha aggiunto: “Ci rotoleremo nel fango come maiali, se tu mi fai una cosa del genere”.

Da Hangzhou, in Cina, dove partecipa al G20, Obama ha risposto a stretto giro di posta al “collega” filippino. “E’ un ragazzo pittoresco”, ha detto ironico. E ha escluso la possibilità d’incontrarlo: “Voglio essere sempre certo, se metto in programma una riunione, che sia produttiva”.

Non è la prima intemperanza di questo tipo del presidente filippino, che ha avuto parole altrettanto dure nei confronti delle Nazioni unite e ha rifiutato d’incontrarne il segretario generale Ban Ki-moon. Lo stesso ambasciatore Usa a Manila era stato già definito “figlio di puttana” ed etichettato come omosessuale.Da quando è arrivato al potere, Duterte ha dichiarato guerra alla criminalità e, in particolare, al traffico di droga. Intento lodevole, che tuttavia viene realizzato con metodi giudicati inumani dalle organizzazioni non governative per i diritti civili e dalla stessa Onu. Sono almeno 2.400 i morti in questa guerra e, in molti casi, si parla di esecuzioni sommarie da parte della polizia. Lui, dal canto suo, rivendica tutto. “Verrà uccisa più gente, sarà piena di morti finché l’ultimo pusher sarà per la strada. Finché l’ultimo produttore di droga non sarà ucciso, io continuerò e continuerò“, ha detto il presidente. E in quanto a chi dà ascolto alle critiche degli americani, che sono ex potenza coloniale nelle Filippine, è stato altrettanto duro: “Ci sono altri che hanno la capacità mentale dei cani che leccano il culo agli americani”.(Fonte Afp)



   

 

 

3 Commenti per “Presidente delle Filippine insulta Obama: è un “figlio di putt…””

  1. Duterte sempre più simpatico!

  2. Grande il Presidente Filippino, pane al pane e vino al vino.

  3. prima gli spagnoli hanno ridotto le filippine come l’america latina, la chiesa gli ha fatto il lavaggio del cervello, e poi sono arrivati loro stelle e strisce inculcandogli la classica lingua americanizzata apropriandosi naturalmente delle piantagioni di canna da zucchero e banane (del monte e ciquita) tanto per citarne qualcuna

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -