Isis: in un video bambini che uccidono prigionieri

 

isis-bambini2

In un nuovo video dell’Isis diffuso da Raqqa, si possono vedere bambini stranieri che ‘giustiziano’ prigionieri. Lo riferisce il via Twitter Site, sito che monitora l’attività jihadista online. Si tratta di un bambino britannico, uno egiziano, uno curdo, uno tunisino e uno uzbeko, scrive la stessa fonte che pubblica un foto in cui si vedono dei ragazzini in tuta mimetica con le pistole in pugno sollevate al cielo e con davanti a loro cinque prigionieri in ginocchio che indossano la tuta arancione dei prigionieri dell’Isis.

Le immagini, diffuse nella notte di venerdì, mostrano i cinque ragazzini in abiti militari, armati con pistole, di fronte a una fila di cinque uomini in ginocchio vestiti di arancione come i detenuti. Nelle immagini di ognuno dei bambini è fornito il nome alla maniera dell’Isis, cioè con una parte di esso che indica la provenienza. Uno di loro – un ragazzino bianco con occhi azzurri – è indicato come Abu Abdullah “al Britani”, cioè il britannico. L’identità non è stata identificata. La loro età è valutata tra i 10 e i 13 anni.

isis-bambini

isis-bambini4



   

 

 

1 Commento per “Isis: in un video bambini che uccidono prigionieri”

  1. I Crismi cotenuti nel Corano sono regole di Stato. … Ed i Nostri Benpensanti ci fanno chiacchiere alla pressione arteoscrerosa … che solo con Integrazione di questi proprietari del futuro sono utili per l’amanità condivisa.!!!
    Pover Italia . Ma chi li paga questi Buonpensanti.???.-

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -