“Non voglio cucinare” clandestini rifiutano appartamento e chiedono l’hotel

 

“Niente appartamento, vogliamo un albergo”, e due profughi vengono esclusi dal programma di accoglienza migranti.

casa-profughi

Lo riporta piacenza24.eu

Ascolta l’intervista al sindaco di Caorso Roberta Battaglia

Parliamo degli stranieri alloggiati a Caorso. I proprietari dell’immobile hanno accettato ospitare otto migranti, quattro coppie di coniugi: due originarie della Nigeria e una della Costa d’Avorio. Una volta arrivati negli alloggi, gli ivoriani (quindi clandestini, non profughi) hanno protestato rifiutandosi di stabilirsi negli appartamenti.

Lo spiega il sindaco Battaglia: “Hanno detto che l’appartamento non era di loro gusto e hanno chiesto di essere assegnati a un hotel. In particolare la donna si è lamentata dicendo di non avere intenzione di pulire, cucinare e svolgere i lavori di casa. Si sono seduti in strada e hanno sollevato le ire anche degli addetti della Prefettura. Per questo motivo sono stati esclusi dal progetto di accoglienza e riportati a Piacenza, ora la loro posizione è al vaglio”.



   

 

 

2 Commenti per ““Non voglio cucinare” clandestini rifiutano appartamento e chiedono l’hotel”

  1. Basta buonismo, pacifintismo e pacitontismo… sono clandestini vanno espulsi PUNTO! Se la BOLDRINI non è d’accordo se li prenda a casa sua visto che lei si è sempre “occupata” di diritti umani anche se mi piacerebbe sapere COME vista la prova che sta dando di se in ogni occasione.

  2. Ma quale vaglio e vaglio questi debbono essere ESPULSI IMMEDIATAMENTE! ora voglio proprio vedere SE LA GIUSTIZIA IN ITALIA FUNZIONA! altrimenti è una pagliacciata!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -