Astensionismo, Bulgaria: proposte multe e sospensione welfare per chi non vota

 

La Bulgaria ha introdotto il voto obbligatorio nel tentativo di far crescere la bassissima affluenza che ha caratterizzato le ultime elezioni e la compravendita di voti che colpisce il Paese, il più corrotto dell’Ue.

Secondo la nuova legge approvata dal Parlamento coloro che non voteranno saranno cancellati dalle liste elettorali e dovranno registrarsi nuovamente se vorranno votare in futuro. Un secondo emendamento, che prevede multe o la sospensione del welfare per chi non vota, probabilmente non otterrà la maggioranza tra i deputati.

Alle ultime elezioni parlamentari nel 2014 soltanto il 48,4% degli aventi diritto si è recato alle urne. (fonte afp)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -