Germania: 50 miliardi euro per accogliere i migranti

 

merkelAlloggi, cure, assistenza e integrazione dei rifugiati costeranno allo stato tedesco circa 50 miliardi di euro nel 2016 e 2017, secondo le stime del Koelner Instituts der deutschen Wirtschaft (IW) (Istituto di Colonia per l’economia tedesca).

Per l’anno in corso (2016) la sistemazione di circa 1,5 milioni di richiedenti asilo costerà 17 miliardi, scrive la Rheinische Post in base ai dati dell’IW. A questi vanno aggiunti 5 miliardi di corsi di lingua e integrazione. Per l’anno prossimo (2017) i costi di sistemazione aumenteranno a 22,6 miliardi di euro se il numero dei migranti salisse a 2,2 milioni, con i corsi di lingua e integrazione a 27,6 miliardi.

Contemporaneamente l’Agenzia di collocamento federale sostiene che l’inserimento di rifugiati nel mercato del lavoro tedesco sarà un processo lungo: “Non dobbiamo avere grandi aspettative”, ha detto il responsabile dell’Agenzia, Detlef Scheele alla Sueddeutschen Zeitung. “Nel migliore dei casi solo il 10% avrà un lavoro nel primo anno dall’arrivo, dopo cinque anni sarà la metà, dopo 15 anni il 70%”.

Secondo l’agenzia circa 350.000 rifugiati nel 2016 saranno a carico della previdenza sociale (in base alla Hartz IV). I bambini scolarizzati in Germania, invece, hanno buone prospettive di diventare la forza di lavoro specializzata del domani, ma anceh tutti coloro che “sono sotto i 35 anni, hanno buone possibilità di qualificarsi per un lavoro, più difficile per gli over 40″, secondo Scheele.  1 feb. (askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -