Germania: 50 miliardi euro per accogliere i migranti

 

merkelAlloggi, cure, assistenza e integrazione dei rifugiati costeranno allo stato tedesco circa 50 miliardi di euro nel 2016 e 2017, secondo le stime del Koelner Instituts der deutschen Wirtschaft (IW) (Istituto di Colonia per l’economia tedesca).

Per l’anno in corso (2016) la sistemazione di circa 1,5 milioni di richiedenti asilo costerà 17 miliardi, scrive la Rheinische Post in base ai dati dell’IW. A questi vanno aggiunti 5 miliardi di corsi di lingua e integrazione. Per l’anno prossimo (2017) i costi di sistemazione aumenteranno a 22,6 miliardi di euro se il numero dei migranti salisse a 2,2 milioni, con i corsi di lingua e integrazione a 27,6 miliardi.

Contemporaneamente l’Agenzia di collocamento federale sostiene che l’inserimento di rifugiati nel mercato del lavoro tedesco sarà un processo lungo: “Non dobbiamo avere grandi aspettative”, ha detto il responsabile dell’Agenzia, Detlef Scheele alla Sueddeutschen Zeitung. “Nel migliore dei casi solo il 10% avrà un lavoro nel primo anno dall’arrivo, dopo cinque anni sarà la metà, dopo 15 anni il 70%”.

Secondo l’agenzia circa 350.000 rifugiati nel 2016 saranno a carico della previdenza sociale (in base alla Hartz IV). I bambini scolarizzati in Germania, invece, hanno buone prospettive di diventare la forza di lavoro specializzata del domani, ma anceh tutti coloro che “sono sotto i 35 anni, hanno buone possibilità di qualificarsi per un lavoro, più difficile per gli over 40”, secondo Scheele.  1 feb. (askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -