64enne bresciano chiede l’elemosina: multa e sequestro delle monetine

Brescia: continua la lotta ai mendicanti, multe e sequestro di monetine

elemosina-brescia

BRESCIA. Se per la legge italiana chiedere l’elemosina non è più un reato, per il Comune di Brescia l’accattonaggio è considerato – secondo il parere di molti avvocati illegittimamente – una violazione amministrativa. Il regolamento di Polizia Urbana parla chiaro vietando qualsiasi forma di accattonaggio molesto, che causi intralcio o pericolo alla circolazione veicolare o pedonale e in ogni caso nei pressi dei luoghi destinati alla memoria dei defunti, agli ospedali, nei pressi dei pubblici edifici e nel centro storico. In forza all’articolo 7 comma l, i vigili urbani continuano a sanzionare – multe da 130 euro l’una – ai mendicanti.

Qualche mese fa vi abbiamo raccontato la storia di Luigi, sanzionato perché chiedeva le monetine nel piazzale dell’ospedale Civile, e di come il 54enne bresciano avrebbe potuto fare ricorso al Tar di Brescia dimostrando l’illegittimità della norma contro la mendicità silenziosa e inoffensiva.

Ma il caso di Luigi non è affatto isolato. Ad Antonio, 64enne disoccupato di Palazzolo sull’Oglio, è andata anche peggio, perché oltre alla multa si è visto confiscare tutte le monetine che aveva racimolato – in totale 49 euro – chiedendo aiuto ai passanti di Via San Faustino.

bresciatoday.it

 


 

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal





   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -