Immigrazionismo: Ban ki-moon: No distruzione dei barconi, la UE cerchi altre vie

– L’Unione europea deve «cercare altre vie» rispetto alla distruzione dei barconi dei trafficanti di esseri umani, perché «le operazioni militari hanno un’efficacia limitata». Lo ha detto il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, al termine di un incontro con il presidente della Commissione Ue, Jean-Claude Juncker.

Distruggere i barconi dei trafficanti, ha continuato Ban, “rischia di avere altre implicazioni”, ad esempio “causare la riduzione di risorse già molto limitate” nel caso in cui le barche siano requisite dai trafficanti ai pescatori. Per questo, ha aggiunto al termine del suo incontro con l’esecutivo di Bruxelles, “bisogna esplorare altre vie”, anche se bisogna “reprimere le attività dei trafficanti”.

In ogni caso “la priorità è salvare vite umane” e in questo senso è positivo che gli Stati Ue “abbiano rafforzato le capacità militari” dell’operazione Triton nella ricerca e nel salvataggio di migranti in difficoltà. Il segretario generale delle Nazioni Unite ha sottolineato che “se ci deve essere la necessità di operazioni militare nelle acque territoriali di un Paese, questo deve essere fatto in accordo con le autorità locali, in questo caso quelle libiche”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -