34enne si impicca nell’azienda che stava per metterlo in cassa integrazione

Ancora una tragedia della crisi che – secondo gli illuminati economisti nazionali ed il Governo – sarebbe ormai alle spalle.

L’auto di un 34enne di Aprilia, la cui scomparsa era stata segnalata ai carabinieri due giorni fa, dopo le vane ricerche in zona, è stata ritrovata nei pressi della “Domus Dei”, la fabbrica di oggetti sacri di pregio di Cancelliera, nella zona industriale di Albano Laziale dove l’uomo lavorava.

Entrati insieme ad alcuni colleghi, i carabinieri della stazione di Albano hanno fatto la tragica scoperta. Il 34enne, che lascia anche un bimbo di un anno e mezzo, si era tolto la vita impiccandosi proprio sul suo posto di lavoro. L’azienda lo avrebbe messo in cassa integrazione ad agosto.

Condividi