Assenteismo: le aziende ricorrono alle agenzie di investigazioni

 

Sarà la crisi, sarà il Jobs Act, ma il settore delle investigazioni private sta andando a gonfie vele. E uno dei comparti trainanti è quello aziendale dove oggi le richieste vanno oltre alle indagini per individuare collaboratori, dipendenti, maestranze e dirigenti infedeli, l’assenteismo è un fenomeno con cui le aziende devono ‘fare i conti’.

Sergio Flores, AD della Mercury Protection agenzia milanese d’investigazioni contattato da IO conferma questa tendenza: “Stiamo registrando una impennata di richieste nel settore aziendale soprattutto a causa di un assenteismo mai vista prima.”

Un impiegato statale timbra il cartellino

Ma in relazione alla sua ventennale esperienza in questo campo, perché le aziende arrivano al punto di rivolgersi alle agenzie investigative?

“Le cause – risponde Flores – sono dovute principalmente agli eccessi di assenteismo. Le aziende si rivolgono a noi perchè stanche di dover pagare gente che non produce e che mette a rischio il fatturato aziendale. Ci chiedono – aggiunge Flores – di intervenire soprattutto dopo aver ‘fiutato’ che le assenze dei propri collaboratori, sia essi dipendenti che dirigenti, procuravano certificati di malattia che a loro avviso, non erano del tutto giustificati. Da qui il nostro lavoro: accertare i fatti. E molti di queste persone, svolgevano addirittura un secondo lavoro, altri erano in tutt’altre faccende affaccendati come a curare il proprio giardino o l’orticello, altri a dare di bianco alle mura della propria casa, oppure si davano malati ma di malattie che non gli impedivano di andare a giocare a calcetto o a caccia. C’è stato addirittura chi con un referto da mal di schiena, lo abbiamo ‘sgamato’ in palestra a fare sollevamento pesi. Per non parlare chi doveva essere in ‘malattia’ era in vacanza.

Pensi – continua Flores – un impiegato di una nota azienda di abbigliamento con sede in Veneto lo abbiamo addirittura ‘ritrovato’ a Marsa alam in Egitto. “Ed è soprattutto per questo motivo – dice infine Sergio Flores Amministratore Delegato della Mercury Protection – che certe aziende hanno deciso incaricare noi investigatori per ‘stanare’ gli assenteisti. Se si considera il periodo di crisi e i milioni di persone disoccupate, è una offesa alla loro dignità.”

Per saperne di più: email info@mercuryprotection.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -