Dagli Usa alla Nigeria, le economie più grandi nel 2030

Dagli Usa alla Nigeria, le economie più grandi nel 2030. Cina e e India sul podio dietro agli Stati Uniti. Italia fuori dalla top 10. E’ questo lo scenario dell’economia mondiale di qui a 15 anni nelle previsioni del Dipartimento dell’Agricoltura americano.

economia

 

LA CLASSIFICA Come sarà il mondo tra 15 anni? Difficile rispondere ma intanto per avere qualche suggestione possiamo guardare alle previsioni un po’ autocelebrative  del Dipartimento dell’Agricoltura Usa che ha elaborato stime sulle maggiori economie del pianeta nel 2030

A guidare la classifica, oggi come nel 2030, dovrebbero essere sempre gli Stati Uniti dall’alto di un Pil di 24.800 miliardi di dollari rispetto ai 16.800 miliardi previsti per il 2015 Anche il secondo posto resta lo stesso: la Cina continuerà a tallonare gli Usa con un Pil di 22.200 miliardi di dollari. Il divario tra i due Paesi scenderà di qui ai prossimi 15 anni. Nel 2013 il Pil della Cina è stato di 9.240 miliardi di dollari L’avanzata dell’Asia non si arresterà, anzi.

La terza economia mondiale nel 2030, secondo il dipartimento dell’Agricoltura americano, sarà l‘India con un Pil pari a 6.600 miliardi di dollari

Il quarto posto della graduatoria delle economie più grandi del pianeta nel 2030 sarà occupato dal Giappone: 6.400 miliardi di dollari di Pil dai 4.900 attuali. Il Paese nipponico perderebbe una posizione rispetto ad oggi Per incontrare la prima nazione rappresentante della vecchia Europa nel 2030 bisognerà scendere fino al quinto posto dove troveremo la Germania: 4.500 miliardi di dollari il Pil teutonico tra 15 anni

Fino a ieri era inserito tra i Bric, le economie emergenti, oggi l’economia brasiliana non gode di perfetta salute. Ma nel 2030 il Pil del Paese dovrebbe raggiungere i 4.000 miliardi di dollari. Abbastanza per piazzarsi subito dietro alla Germania La Gran Bretagna retrocederebbe fino al settimo posto. Nel 2030 il suo Pil dovrebbe essere pari a 3.600 miliardi di dollari. Superati da India e Brasile, i sudditi di Sua Maestà si potranno consolare al pensiero di avere sopravanzato la Francia

La Francia, ottava con un Pil di 3.300 miliardi di dollari, dovrebbe essere uno dei Paesi che più perderà posizioni nei prossimi 15 anni, ben tre 2.600 miliardi di dollari. A tanto ammonterà, secondo il Dipartimento dell’Agricoltura Usa, il Pil del Canada nel 2030, abbastanza per fare di quella canadese la nona economia del pianeta Subito dopo il Canda un altro Paese noto per il rigore dei suoi inverni.

Nel 2030 il Pil russo varrà 2.400 miliardi di dollari Con un Pil di 2.300 miliardi di dollari l’Italia dovrebbe scendere fino all’undicesimo posto tra le maggiori economie del pianeta. Rispetto ad oggi, perdererebbe posizioni a vantaggio di Russia e Canada

Il Messico – dice il dipartimento dell’Agricoltura americano – salirà fino al 12esimo posto nella classifica delle economie maggiori del pianeta nel 2030. Il suo Pil dovrebbe raggiungere quota 2.300 miliardi di dollari

Tra i Paesi asiatici destinati ad emergere nei prossimi anni non si deve dimenticare l’Indonesia. 2.100 miliardi di dollari di Pil nel 2030, 13esima economia mondiale 1.900 miliardi di dollari di Pil per l’Australia nel 2030. A quell’epoca l’Australia dovrebbe scendere al 14esimo posto nella classifica delle maggiori economie del mondo Dal punto di vista tecnologico è uno dei Paesi all’avanguardia.

Anche nel 2030 il Pil della Corea del Sud sarà spinto dall’innovazione: 1.900 miliardi di dollari il Pil coreano previsto dal dipartimento dell’Agricoltura americano

In discesa anche la Spagna: nel 2030 il suo Pil dovrebbe ammontare a 1.900 miliardi di dollari. Il declino spagnolo nella classifica è comune a quello della maggior parte delle economie occidentali

Anche la Turchia sarà tra le prime 20 economie del pianeta nel 2030 (17esima per la precisione) con un Pil di 1.600 miliardi di dollari. sempre secondo le previsioni 1.300 miliardi di dollari. Questa la cifra fino a cui salirà il Pil dell’Arabia Saudita nel 2030.

La nazione che, secondo il dipartimento dell’Agricoltura, perderà più posizioni è la Giamaica: tredici 1.000 miliardi di dollari per la Nigeria, abbastanza per far guadagnare alla nazione africana il 19esimo posto nella graduatoria.

I Paesi di Africa, Asia e Medio Oriente sono quelli che in media faranno registrare i progressi maggior La Top 20 delle maggiori potenze economiche del pianeta nel 2030 si chiude all’insegna del tulipano. Sarà infatti l’Olanda la ventesima economia del pianeta tra 15 anni, stando almeno a queste previsioni



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -