Arrivano dati impressionanti sulla povertà nella UE

Poverty

 

Un nuovo rapporto compilato da un centro studi irlandese, Social Justice Ireland, per la Caritas Europa, documenta la devastazione sociale provocata della politica di austerità imposta dall’Unione Europea dal 2007.

Un cittadino su quattro nell’UE, 123 milioni di cittadini, è attualmente sulla soglia della povertà, mentre quasi un quarto dei giovani economicamente attivi non hanno un posto di lavoro. Questi dati risalgono alla fine del 2013, e da allora la situazione è peggiorata drammaticamente.

Il rapporto – si legge inoltre sull’agenzia Eir – esamina in particolare la situazione in sette dei 28 paesi che compongono l’UE: Irlanda, Italia, Portogallo, Cipro, Grecia, Spagna e Romania.
La percentuale di giovani classificati come NEETs, ovvero “Not in Employment, Education or Training” (non occupati, non a scuola e non nella formazione) nel 2013, era la più alta in Italia (22%), seguita dalla Bulgaria (21,6%), dalla Grecia (20,6%), e dall’Irlanda (16,1%).
La disoccupazione tra i giovani al di sotto del 25 anni era al 58,3% in Grecia, seguita da Spagna (55,5%) e Irlanda (26,8%).
Quanto alla disoccupazione in generale, quella a lungo termine è in aumento in tutta l’UE: Grecia (70,9%), Irlanda (62%), Italia (58,6%) e Portogallo (57,8%).
Come conseguenza del numero di persone senza un posto di lavoro o con bassi salari, il rapporto ha scoperto che il tasso di povertà dei bambini nei 28 paesi è il più alto in Romania (40%), seguito da Grecia (28,8%), con Spagna e Italia che seguono (rispettivamente 27,5 e 24,8), e l’Irlanda al 18%.
Il costo netto di questo sviluppo allarmante per la società è enorme, aggiunge il rapporto, quantificando in 158 miliardi le perdite economiche per l’UE nel 2012. Eppure, nonostante l’evidenza dei fatti, i leader ed i burocrati dell’UE continuano a chiedere altri giri di vite della stessa politica, perché il loro obiettivo non è difendere il bene comune ma salvare un sistema finanziario in bancarotta.



   

 

 

1 Commento per “Arrivano dati impressionanti sulla povertà nella UE”

  1. 123 milioni? Ma dove hanno presi questi dati se solo l’Italia ne ha 60!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -