Iraq: abbiamo abbatuto 2 aerei britannici che lanciavano armi all’Isis

 

armi-britann-isis

Il parlamentare iraqeno  Hakem al-Zameli ha annunciato lunedì che le forze irachene hanno abbattuto due aerei inglesi che trasportavano armi per il gruppo terroristico takfiri EIIL (Daesh, in arabo).

Secondo Al-Zameli, che presiede la Commissione per la sicurezza e la difesa del Parlamento iracheno, l’abbattimento del velivolo britannico ha avuto luogo nella provincia occidentale di Al-Anbar, un luogo degli Stati Uniti preferisce mantenere come un cortile secondario nei pressi della capitale irachena, Baghdad.

Hakem al-Zameli

Hakem al-Zameli

Il commissario ha aggiunto che da quella zona, con ampi spazi aperti, arrivano segnalazioni quotidiane di persone del posto che riferiscono di aver visto volare aerei del Regno Unito e degli Stati Uniti con le armi destinate a Isis. Ha anche detto che la sua commissione ha le immagini dei due aerei inglesi abbattuto e ha chiesto spiegazioni.

Domenica scorsa il ministro della Difesa iracheno Khaled al-Obeidi, ha avvertito che l’esercito iracheno abbatterà tutti  gli aerei che forniscono aiuti a Isis.. “Ogni aeromobile che aiuta Daesh (Isis) è un obiettivo legittimo per le forze irachene. Non importa a quale paese appartenga“, ha detto.

aerei-inglesi-iraq2

L’8 agosto, gli Stati Uniti ed i loro alleati hanno lanciato attacchi aerei in Iraq, sotto l’egida della coalizione internazionale, ed hanno avuto il coraggio di chiamarli “anti-isis”, con l’obiettivo di annientare questo gruppo terroristico.

Ripetutamente invece aerei da guerra della coalizione guidata dagli Stati Uniti hanno rilasciato una grande quantità di armi e munizioni per gli elementi di EIIL in Iraq e Siria, sostenendo che è stato “per errore”.

Gli analisti politici ora mettono in discussione gli obiettivi di Washington in questa nuova lotta contro il terrorismo in Medio Oriente, e ci ricordano che i gruppi estremisti come ISIS sono nati proprio con l’assistenza finanziaria di paesi come Stati Uniti, Turchia, Arabia Saudita e Qatar.

E non è tutto. Secondo i media iracheni, il video rilasciato il 15 febbraio dalle brigate Hezbollah  posizionate in Iraq mostra un elicottero statunitense Chinook che fa cadere due scatole piene di armi per i militanti ISIL volando a bassa quota nella zona di al-Abbar, a sud di Fallujah. Il video è stato registrato il 9 febbraio.  Le relazioni hanno alimentato speculazioni che gli Stati Uniti stanno fornendo i militanti con le armi. Questo ha spinto i legislatori iracheni a sollecitare il governo ad aprire un’inchiesta sulla questione.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -