Maurizio Bortoletti: No a questo euro, no a questa Europa, no all’eurocasta

 

Maurizio Bortoletti – 49 anni, Colonnello dei Carabinieri, vive a Padova con la moglie Barbara Minguzzi.

Per Stefano Lorenzetto, su “Il Giornale”, è stato “Il carabiniere che ha sanato la più incredibile ASL d’Italia”.

Nominato nel 2011 Commissario Straordinario dell’ASL di Salerno, in 18 mesi ha riportato all’equilibrio operativo questa Azienda che da anni perdeva, correntemente, 500 euro al minuto, oltre 700mila euro al giorno, più di 250 milioni di euro all’anno su un fatturato di 1,6 miliardi di euro, mentre si accumulavano mesi di ritardo nei pagamenti e migliaia di decreti ingiuntivi: una SPENDING REVIEW, senza tagli lineari, senza togliere ancora qualcosa ai cittadini salernitani, senza risorse aggiuntive, senza sostituire un dirigente, a legislazione invariata.

 

Nel 2012 l’ASL di Salerno presenta una gestione operativa positiva per alcuni milioni di euro, paga in via straordinaria tutte le fatture, anche quelle non scadute, dei propri fornitori dell’Emilia Romagna colpiti dal sisma e con i weekend operatori – grazie alla disponibilità di tutto il personale interessato – restituisce ai cittadini i soldi non più sprecati e riduce le liste di attesa.

Laureato con lode in Giurisprudenza a Parma e in Scienza dell’Amministrazione, Master in gestione di impresa, dal dicembre scorso è impegnato con il Direttore Generale del Grande Progetto Pompei dove, a 24 mesi dall’avvio, sono stati spesi – come raccontato da Gian Antonio Stella sul Corriere della Sera – circa 600 mila euro sui 105 milioni di euro finanziati dalla Commissione Europea.

Autore di numerosi articoli e volumi (tra gli altri, Il diritto alla sicurezza personale, Il rifiuto dei rifiuti, Corruzione, L’insicurezza quotidiana). Professore a contratto presso le Università di Catanzaro, Cassino e LUMSA di Roma, e docente in alcuni master presso la Scuola Superiore dell’Economia e delle Finanze e l’Università di Roma Tor Vergata, è stato Consigliere del Ministro per la Pubblica Amministrazione in materia di integrità e trasparenza dell’azione amministrativa, veicolando in ogni sede, nazionale e internazionale, l’immagine di un Paese che ha infinite risorse positive contro il malaffare e che ottiene risultati straordinari grazie a Forze di Polizia estremamente capaci. In passato, dopo l’Accademia Militare, ha, prima, prestato servizio nel 1° Battaglione Carabinieri Paracadutisti “TUSCANIA”, poi ha ricoperto diversi incarichi nel Triveneto e per quasi 6 anni in Calabria, prima a Vibo Valentia, poi a Reggio Calabria seguendo il Prefetto De Sena, Direttore Centrale della Polizia Criminale, al quale il Governo aveva affidato – dopo l’omicidio del vice presidente del Consiglio Regionale, dott. Fortugno – un ampio programma di rivitalizzazione e riqualificazione.

bortoletti

I suoi impegni: NO A QUESTO EURO – NO A QUESTA EUROPA – NO ALL’EUROCASTA

➜ Apparteniamo all’Italia e siamo europeisti, perché crediamo nell’Europa dei popoli, ma non in quella della finanza e delle oligarchie.
➜ Vogliamo difendere la conquista di una moneta unica, ma vogliamo che sia la moneta dei popoli europei e non lo strumento di potere delle banche.
➜ L’Europa va restituita ai suoi popoli con il passaggio dall’Europa economica a quella politica e la conseguente elezione diretta del presidente della Commissione.
➜ Trasformazione della Banca centrale europea in prestatore di ultima istanza per proteggere l’euro dagli attacchi speculativi, mantenendo la sua indipendenza funzionale.

CHIUDERE I RUBINETTI DEGLI SPRECHI E DELLE SPESE INUTILI

MENO DISEGUAGLIANZE, PIU’ EQUITA’

➜ Sostenere la ricerca medica anche quando non vi è un ritorno economico.
➜ Maggiore attenzione alle famiglie che assistono un loro caro diversamente abile e/o invalido grave, e, soprattutto, al loro “dopo di Noi”.
➜ Assicurare assegni familiari e detrazioni dei familiari a carico a chi ne ha realmente bisogno, con particolare attenzione alle famiglie numerose.
➜ Garantire a chi lavora e a chi si impegna l’accesso alle risorse di un welfare che non deve essere un bancomat senza plafond per chi ha scelto di vivere sulle spalle del contribuente.
➜ … ogni altra idea che raccoglierò grazie a Voi.

UN SOLO MANDATO

➜ lavorerò per chi mi ha eletto, cioè per il Nostro Paese, NON per farmi ricandidare.

 UNA CAMPAGNA ELETTORALE a COSTO ZERO

➜ credo nel passaparola tra chi vuole cambiare, NIENTE soldi spesi in pranzi, cene, aperitivi, manifestazioni varie …

ARRICCHIRMI? NO, GRAZIE.

➜ in contributi, iniziative e beneficienza il surplus rispetto al mio attuale stipendio. Tutto pubblico, tutto trasparente, sul mio sito.

Insomma, CONTINUARE A FARE IL PROPRIO DOVERE, a disposizione di Tutti i cittadini.

PERCHE’ abbiamo bisogno di un’Europa utile all’Italia, soprattutto su immigrazione clandestina e sbarchi, infrastrutture e innovazione.

PERCHE’ l’Europa ha bisogno dell’Italia, delle Nostre qualità – umane, imprenditoriali, culturali, scientifiche – e della Nostra fantasia, di cui Noi, spesso, ci dimentichiamo, favorendo, così, chi ci sta comprando, chi ha acquisito e sta acquisendo le nostre migliori aziende, i nostri immobili di pregio.

PERCHE’ per far “ripartire” l’Italia bisogna riportare la voce di cittadini e imprese a Bruxelles.

PERCHE’ non c’è più tempo, perché non serve protestare o non andare a votare, perché non serve continuare a lamentarci o a contemplare i problemi, ma è tempo di “fare”, in prima persona, rischiando e mettendoci la faccia, come a Salerno contro i “beneficiari” dei 700mila euro che si perdevano ogni giorno.

PERCHE’ fare normalmente il proprio dovere, per chi rappresenta Tutti Noi come parlamentare europeo, significa lavorare in Parlamento dal lunedì al venerdì e sul territorio nei weekend, presente per Tutti e a disposizione di Tutti fino all’elezione successiva.

PERCHE’ la politica e, quindi, una campagna elettorale non possono essere solo una questione di centinaia di migliaia di euro, investiti in cene, aperitivi, manifesti, pubblicità, sedi elettorali, spot e comparsate televisive.

SITO WEB  www.mauriziobortoletti.it

PAGINA  FACEBOOK



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -