Voto di scambio, M5S espone cartelli di Berlusconi e Napolitano. Seduta sospesa

senato-grasso16 apr – Il Movimento 5 stelle ha protestato esponendo cartelli con il volto di Silvio Berlusconi e di Giorgio Napolitano nell’aula del Senato nel corso della dichiarazione di voto sul ddl sul voto di scambio politico-mafioso da parte del senatore Giacomo Caliendo (Fi), il presidente dell’assemblea Pietro Grasso sospende la seduta.

Subito prima aveva invitato la senatrice Wilma Moronese ad “accomodarsi” fuori dall’aula. Alla ripresa della seduta Grasso ha prima chiesto all’altra senatrice M5S Barbara Lezzi di “accomodarsi fuori”, poi ha aggiunto: “La richiamo all’ordine”. Richiamo poi rivolto al senatore Gian Marco Centinaio della Lega nord, mentre in aula continuano gli schiamazzi e le proteste.
“Non vorrei procedere a espulsioni di gruppo – ha detto ancora Grasso rivolto ai senatori 5 stelle – se voi continuate con queste proteste, siccome non riesco a individuare il responsabile, sono costretto a espellervi in gruppo”.

Espulsi due senatori del M5S – Il presidente del Senato ha espulso i senatori Maurizio Santangelo e Alberto Airola dall’Aula. I due parlamentari stavano urlando a più non posso dai banchi contro i relatori degli altri gruppi che stavano intervenendo a difesa del provvedimento.
Il Carroccio si astiene – Si astiene la Lega. “Non voteremo a favore del provvedimento anche perché volevamo che la pena restasse quella decisa a Palazzo Madama e cioè dai 7 ai 12 anni, anziché dai 4 ai 10, come stabilito invece dalla Camera”. E’ stata la senatrice Erika Stefani ad annunciare in Aula il voto di astensione del gruppo del Carroccio.


   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -