Milano, detenuto 28enne suicida: famiglia risarcita con 529mila euro

carcMILANO, 9 APR – Una psicologa che era in servizio nel carcere di San Vittore è stata condannata dal Tribunale di Milano a 8 mesi di reclusione per omicidio colposo in relazione al suicidio di un detenuto di 28 anni, Luca Campanale, che si impiccò in cella nel 2009.

La psicologa secondo l’accusa avrebbe sottovalutato ‘il rischio suicidiario’ del giovane, che aveva già tentato di uccidersi 8 volte. Il ministero della Giustizia è stato condannato a versare ai familiari 529mila euro di risarcimento provvisionale.



   

 

 

1 Commento per “Milano, detenuto 28enne suicida: famiglia risarcita con 529mila euro”

  1. Loro fanno i danni e la comunità deve pagare? Perchè? Dovete spiegarmi perchè? Il privato paga di tasca propria, il pubblico no? Loro fanno i danni e noi dobbiamo pagare? ma dove sta scritta sta cosa?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -