La Disney toglie i fondi ai Boy Scout accusandoli di omofobia

boyscout2 mar – Topolino boicotta i Boy Scout: la Walt Disney Company ha deciso di non finanziare più l’organizzazione a seguito della loro scelta di non nominare ragazzi gay tra i capi. La Disney ha così stabilito che non darà più soldi alla Boy Scout of America attraverso il suo programma VoluntEARS, che permette ai propri dipendenti di offrire ore di lavoro volontario in cambio di soldi in contanti con cui finanziarie varie iniziative di beneficenza gestite dagli Scout.

Insomma, alla multinazionale del Topo più famoso del mondo non è bastata la scelta degli Scout di ammettere giovani omosessuali al loro interno, visto che tuttora rimane la messa al bando per quanto riguarda i vertici dell’organizzazione.

Le linee guida della Disney parlano chiaro: un’organizzazione non può ricevere finanziamenti Disney se “discrimina nella prestazione di servizi illegalmente o in modo incompatibile con le politiche della Disney sulla base della razza, religione, colore, sesso, nazionalità, età, stato civile, capacità mentale o fisica, o l’orientamento sessuale”.

Il danno per gli scout è di quelli che fanno male: gli impiegati della Disney, nel solo 2010, hanno raccolto 4,8 milioni dollari con 548.000 ore di volontariato.

rainews.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -