Aggressione a colpi di mannaia, arrestato algerino

mannaia

6 febbr – Un algerino di 31 anni è stato arrestato dalla Polfer, a Milano, per il tentato omicidio di un tunisino 39enne, colpito al braccio e al volto con una mannaia da macellaio lunga di 30 centimetri. L’episodio è avvenuto la sera del 4 febbraio, all’interno del mezzanino della Stazione Centrale. La scena è stata ripresa dalle telecamere a circuito chiuso installate nel passaggio.

L’aggressione è avvenuta nel mezzanino della stazione, in una galleria tra l’ingresso e il piano binari, ed è stata immortalata da alcune delle 240 telecamere di sorveglianza presenti nello scalo milanese. I due uomini, entrambi irregolari e senza fissa dimora, poco prima avevano litigato, forse per un bicchiere di vino.

La vittima è stata colpita con ferite profonde al volto e al braccio con una mannaia da macellaio con lama larga circa 5 cm e lunga 30. L’algerino, grazie alle immagini delle telecamere, è stato identificato, catturato e arrestato dalla Polfer martedì sera con l’accusa di tentato omicidio. corriere.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -