Google contro il trattato Onu: a rischio la libertà della rete

22 nov  –Google scende in campo con una petizione on-line per contestare la revisione dei trattati di regolamentazione del web da parte dell’Unione internazionale delle telecomunicazioni Onu (Itu.

Il futuro di Internet non si può discutere alle Nazioni Unite, “è a rischio la libertà della rete”. Google scende in campo con una petizione on-line per contestare la revisione dei trattati di regolamentazione del web da parte dell’Unione internazionale delle telecomunicazioni Onu (Itu) che si riunirà a dicembre a Dubai.

Per la prima volta dal 1988, saranno riscritte le ‘regole’ sulle comunicazioni mondiali e molti Paesi, in particolare Cina e Russia, guardano al summit come a un’opportunita’ per porre limiti alla rete, attribuendo all’agenzia Onu una maggiore influenza.

“L’Itu è il posto sbagliato per prendere decisioni sul futuro di Internet”, perché “in quella sede hanno voce esclusivamente i governi, tra cui quelli che non sostengono la necessità di una rete libera e aperta”, scrive Mountain View in una nota. Secondo Google, alcuni dei cambiamenti proposti “potrebbero aumentare la censura e minacciare l’innovazione” e altri “imporrebbero a servizi come YouTube, Facebook e Skype di pagare nuove tasse e ciò limiterebbe l’accesso all’informazione, soprattutto nei Paesi emergenti”.§
Fonte: milanofinanza.it

Risoluzione Onu in difesa della libertà su Internet; siamo sicuri?

Gli USA non vogliono dare all’ONU il controllo di internet

Risoluzione ONU: Internet non è uno dei diritti umani, ma solo un mezzo per esercitarli

Onu: la più grande associazione a delinquere del mondo?

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -