Equitalia evade il Fisco: non paga l’imposta su rifiuti

25 mag – Anche Equitalia, l’Agenzia di riscossione delle tasse, evade il Fisco. Il simbolo della caccia agli evasori a Roma, in ben due sedi, non ha pagato l’imposta sui rifiuti. In un caso si tratta di una disattenzione dovuta a un trasferimento di sede, nell’altro riguarda un contenzioso di “Equitalia Sud” da 200mila euro. E, colmo dei colmi, la Bocconi di Monti non paga l’Imu, per un’esenzione totale da 600mila euro.

Secondo quanto riportato dal quotidiano Libero, il primo gennaio del 2012 Equitalia ha trasferito la propria sede legale ma, non avendo comunicato la disdetta all’Ama, alla vecchia sede è arrivata la bolletta per la tassa sui rifiuti. Bolletta che nessuno ha pagato. E, dato che l’Agenzia ha anche omesso di comunicare il proprio trasferimento, alla nuova sede non è arrivata nessuna bolletta. La soluzione è giunta con la presentazione di scuse formali da parte dell’agenzia di riscossione.

Se nel primo caso è più una disattenzione che altro, nel caso di una delle controllate dell’azienda, “Equitalia Sud”, la questione è più complessa. Sempre secondo Libero, qui la morosità nei confronti dell’Ama ammonta a circa 200mila euro di arretrati. L’Ama avrebbe dovuto chiedere a Equitalia stessa la riscossione dell’importo, la quale avrebbbe dovuto procedere all’emissione di una cartella esattoriale a sé stessa: un paradosso. In seguito ai continui solleciti dei dirigenti dell’Ama, alla fine sono state aperte della trattative fra le parti che porteranno al pagamento di tutti gli arretrati, più sanzioni e interessi annessi. tgcom



   

 

 

1 Commento per “Equitalia evade il Fisco: non paga l’imposta su rifiuti”

  1. vuoi vedere che muore per “fuoco amico”?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -