L’Ue “tentata” dal si’ ai matrimoni gay plaude le giravolte di Obama

10 mag. – “Credo che il matrimonio sia l’unione tra un uomo e una donna. Ora, per me, essendo cristiano, è anche un’UNIONE SACRA. C’è Dio nel mezzo”. E’ questa la dichiarazione fatta da Obama nel 2008.

Ora, in piena campagna elettorale, il presidente americano fa dichiarazioni completamente opposte per recuperare i voti dell’elettorato gay, tornando alle sue posizioni del 1996 quando affermava: “Sono a favore della legalizzazione dei matrimoni omosessuali, e lotterei contro chi vuole proibirli”.

La commissaria europea incaricata per gli Affari Interni, Cecilia Malmstrom, ha salutato con un esplicito ‘yes, we can’ la recente giravolta del presidente Usa, Barack Obama, che attualmente (e non si sa per quanto, vista la velocità e la frequenza con cui cambia idea) è a favore del matrimonio fra omosessuali.

“Yes, we can”, ha scritto la Malmstrom, svedese e liberale, nel suo account sulla rete sociale Twitter. “Il ‘si” di Barack Obama al matrimonio tra persone dello stesso sesso e’ una presa di posizione importante“, ha aggiunto la commissaria.

Obama è tornato a dichiararsi favorevole al matrimonio tra omosessuali in un’intervista concessa mercoledi’ all’emittente Tv ABC. “Per me, a titolo personale, e’ importante dire che io che penso che le coppie dello stesso sesso dovrebbero poter sposarsi”, ha detto. E a sei mesi dalle presidenziale, la sua ‘uscita e’ sicuramente una scommessa con conseguenze potenzialmente esplosive.

 

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -