Uccisa in Chiesa, soccorritori fanno nascere il figlio

A Madrid (Spagna) una tragedia della follia si e’ trasformata in una storia di speranza che tiene la Spagna con il fiato sospeso. Un bimbo e’ stato fatto nascere dai soccorritori con un parto cesareo d’emergenza dopo che la madre era stata raggiunta dallo sparo di uno squilibrato in chiesa.

Le condizioni del piccolo, dietro precisa richiesta dei familiari, non sono state rese note dall’ospedale madrileno in cui e’ ricoverato. Un uomo, ha riferito la polizia, e’ entrato nella chiesa di Santa Maria del Pinar e senza dire una parola ha sparato alla testa alla donna incinta, poi ha colpito un’altra donna al petto e infine si e’ suicidato con la stessa arma.

Per la donna incinta, una 36enne, non c’e’ stato nulla da fare. “Nonostante gli sforzi, e’ stato impossibile rianimarla”, hanno spiegato i soccorritori, che si sono trovati di fronte a delle condizioni disperate con un arresto cardiaco e una gravidanza a due giorni dal termine.

Da qui la decisione di far nascere il bambino con un cesareo d’emergenza sul posto per poi portarlo all’Ospedale de La Paz. Nello stesso nosocomio si trova ricoverata l’altra vittima, una donna di 52 anni, che non e’ pero’ in pericolo di vita. Dalle prime indagini sembra che l’uomo non avesse nessuna relazione con le due donne e che si sia trattato quindi del gesto isolato di un folle.

agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -