Turismo: il bando per club turistici tra le “vie del gusto” ed i “circuiti del golf”

Il Dipartimento per lo sviluppo e la competitività della Presidenza del consiglio dei ministri ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 13 settembre 2011 il bando per la concessione di finanziamenti per la realizzazione di club di prodotti turistici infraregionali inerenti le “Vie del gusto” ed i “Circuiti del golf”.

Il bando è finalizzato a supportare interventi volti a promuovere il turismo regionale e nazionale assicurando un livello uniforme nei servizi offerti sul territorio nazionale e valorizzando le caratteristiche e le tradizioni culturali dei singoli territori regionali e locali.

Gli interventi devono riguardare la realizzazione di “club di prodotti” turistici infraregionali inerenti due specifiche tematiche.

Le vie del gusto. L’obiettivo è realizzare un itinerario enogastronomico, che attraversando il maggior numero di regioni, valorizzi da nord a sud, dal mare alla montagna, le tipicità eno – gastronomiche, qualificando l’offerta turistico-ricettiva degli agriturismi e degli operatori della ristorazione.

I circuiti del golf. L’obiettivo è di qualificare l’offerta turistica sportiva in ambito nazionale ed internazionale promuovendo la diffusione del gioco del golf mediante la realizzazione di impianti golfistici e delle opere infrastrutturali finalizzate alla loro fruizione nonché la qualificazione degli impianti già esistenti inserendoli nei circuiti infraregionali.

Ogni progetto deve essere proposto da non meno di cinque regioni o province autonome ed ogni regione o provincia autonoma può partecipare ad un solo progetto. Inoltre è prevista la partecipazione degli enti locali o di altri soggetti pubblici e privati in qualità di partner a regia regionale.

Il progetto dovrà essere presentato entro i 90 giorni successivi alla pubblicazione del decreto, dalla Regione o Provincia Autonoma capofila, al Dipartimento per lo sviluppo e la competitività del turismo, via della Ferratella in Laterano, 51 – 00187 Roma.

Si considerano pervenute tempestivamente le domande spedite entro il termine dei 90 giorni mediante raccomandata A/R, nel qual caso fa fede il timbro postale di spedizione.

Fonte: Gazzetta Ufficiale

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -