Siculiana, protesta dei migranti: “il cibo non è buono”

Centri d’accoglienza e sbarchi, la protesta dei migranti a Siculiana: “il cibo non è buono”. Vicino ad Agrigento la convivenza fra gli ospiti del centro per migranti e cittadini non è mai stata semplice e con la pandemia lo è ancora meno. Servizio di Silvia Andretti

Condividi

 

One thought on “Siculiana, protesta dei migranti: “il cibo non è buono”

  1. Dai racconti dei reduci e prigionieri italiani della ritirata di Russia:
    “per la sete leccavamo via la condensa che si formava sui bulloni dei vagoni”.
    “la mia cena era una manciata di miglio”
    “Molti furono uccisi dall’illusione di “scaldarsi” con un po’ di cognac. Un sergente ci aveva raccomandato di mischiarlo sempre con l’acqua. Ma quelli che non seguirono il consiglio morirono seduti sui loro zaini, ad aspettare che gli passasse la sbronza”.

    Invece coloro che fuggono dalla guerra adesso si lamentano che la loro mensa serve la stessa roba che servono ai nostri figli a scuola…

Comments are closed.