Migranti, processo Salvini: ira della Ong Open Arms

Condividi

 

La decisione della Giunta “segna una battuta di arresto verso l’accertamento della verità e verso l’affermazione di un principio inderogabile, alla base della nostra Costituzione e di qualunque Convenzione internazionale, che stabilisce l’inviolabiltà della vita e della dignità delle persone, a prescindere dalla loro provenienza, dal loro sesso, dalla loro appartenenza politica o religiosa”.

Così la Ong spagnola Open Arms commenta la decisione della giunta del Senato che ha negato l’autorizzazione a procedere nei confronti del leader della Lega Matteo Salvini, sottolineando che “esistono diritti inalienabili che non possono essere messi in discussione, primo tra tutti quello alla vita”.



Per la Ong è “segnale preoccupante che non ci aspettavamo”, augurandosi che “il Senato voglia compiere una scelta diversa in un momento in cui è sempre più necessario affermare il diritto di tutti ad essere tratti in salvo se in difficoltà, a chiedere protezione, a ricevere accoglienza e cure”. (Agenpress)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -