Vaticano: riflessione ‘Giornata mondiale contro la tratta di esseri umani’

“Nel mondo ci sono più di 40 milioni di vittime della tratta o dello sfruttamento, di cui un quarto, 10 milioni, ha meno di 18 anni, mentre un bambino su venti vittima dello sfruttamento sessuale nel mondo ha meno di otto anni”. Lo ha denunciato l’Osservatore permanente della Santa Sede presso l’Osce.

Da qui la richiesta di “rafforzare la cooperazione tra gli Stati”: una delle “armi” più efficaci per combattere la tratta di esseri umani, ha affermato monsignor Janusz Urbańczyk, Osservatore Permanente della Santa Sede presso l’Organizzazione per la Sicurezza e cooperazione in Europa (Osce), intervenuto alla riunione del Consiglio permanente dell’Osce.

L’incontro ha dedicato una sessione di lavori alla riflessione sulla ‘Giornata mondiale contro la tratta di esseri umani’, celebrata il 30 luglio. Un tema particolarmente importante per la Santa Sede, ha detto monsignor Urbańczyk, come riporta Vatican news, evidenziando come le vittime della tratta siano “tra le persone più disumanizzate e scartate nel mondo di oggi, in ogni angolo della terra”. adnkronos

Condividi

 

One thought on “Vaticano: riflessione ‘Giornata mondiale contro la tratta di esseri umani’

Comments are closed.