San Marino: chi ha fatto il da farsi, lo dimostri!

Condividi

 

“L’irresponsabilità aggrava le colpe e persino i crimini, checché se ne dica”
MARCEL PROUST

rot ter

di Stefano Davidson

Visto che siamo tutti a casa e non riesco a far rispondere chi di dovere a quanto seguirà causa COV19 che impedisce di fatto una comunicazione privata, considerato che ciò di cui si parlerà è già di pubblico dominio (non grazie all’Informazione sammarinese o al mainstream italiano!) lo faccio a mezzo stampa in modo che sia chiaro a tutti.

Mi riferiscono che a quanto pare qualcuno nella RSM si sia infastidito per un articolo apparso su questo blog e del quale pare io sia ritenuto il mandante https://www.titanpostsm.com/1301/San%20Marino:%20attenti%20alle%20SS%20oltre%20che%20alle%20SDS!/

Ovvero, pare che la Signora Ambasciatrice a Roma abbia lamentato all’avvocato della vittima (ma a quanto pare non a Sua Eccellenza l’Ambasciatore Cerboni, come credo che tra l’altroprotocollo esiga) di non aver compreso la gravità di quanto segnalatoLe dal sottoscritto negli anni (!!!) e che, sostanzialmente, pretenda delle scuse

incredulo_in_bianco_e_nero

poiché nega ogni addebito, ritenendo di aver fatto ogni cosa di competenza del suo ruolo quale rappresentante della Repubblica di San Marino in Italia.

Benissimo cominciamo, allora, proprio dai DOVERI imposti da tale ruolo:
Viste quindi anche le MODIFICHE ALLA LEGGE 19 APRILE 1979 N.13
“LEGGE PER LA REGOLAMENTAZIONE DELLE MISSIONI DIPLOMATICHE E DEGLI
UFFICI CONSOLARI” notiamo come ad oggi l’Art. 1 reciti:

La Repubblica di San Marino, nelle relazioni con gli altri Stati, gli Enti e le Organizzazioni internazionali, si avvale di proprie rappresentanze diplomatiche, che si articolano in Ambasciate presso Stati e Missioni e Delegazioni permanenti presso Enti o Organizzazioni internazionali, che sono denominate Missioni Diplomatiche. La Repubblica si avvale inoltre di Ambasciatori e Ministri a disposizione, cui sono conferiti incarichi specifici dal Congresso di Stato e dal Segretario di Stato per gli Affari Esteri.
(…)
Le Missioni diplomatiche e gli Uffici consolari sono retti ed operano sulla base di quanto stabilito dalla legge, dalle Convenzioni, dai Trattati e dalle consuetudini internazionali.
(…) 

L’Art. 6, poi aggiunge e precisa che

Le Missioni diplomatiche e gli Uffici consolari svolgono in campo internazionale ogni forma di attività che si riferisca allo Stato ed ai suoi soggetti, in conformità a quanto disposto dalla presente legge, dalle vigenti Convenzioni internazionali e sulla base delle direttive ed istruzioni diramate dalla Segreteria di Stato.

In particolare la Missione diplomatica è chiamata a svolgere le seguenti funzioni:
a) rappresentare lo Stato presso lo Stato di accredito;
b) tutelare, nello Stato di accredito, gli interessi della Repubblica e dei suoi cittadini nell’ambito del diritto internazionale;
c) negoziare accordi con il Governo dello Stato di accredito;
d) informarsi delle condizioni e della evoluzione degli avvenimenti nello Stato di accredito e riferire in proposito alla Segreteria di Stato per gli Affari Esteri;
e) promuovere relazioni amichevoli e sviluppare le relazioni commerciali, economiche, culturali e scientifiche tra la Repubblica e lo Stato di accredito;
f) tutelare l’interesse politico della Comunità sammarinese;
(…)

coadiuvato dalle indicazioni dell’ Art. 7

Gli Uffici consolari sono tenuti a:
a) proteggere nello Stato di accredito gli interessi della Repubblica, dei cittadini e degli Enti sammarinesi;
(…)
h) esplicare, in conformità al diritto internazionale, funzioni previste dall’Ordinamento sammarinese e dalle Convenzioni internazionali, in particolare in materia di stato civile, notariato, amministrativae giurisdizionale.

Considerando quindi che chi lamenta presunte diffamazioni da parte di questo sito asserisce anche di aver adempiuto ai suoi doveri (cfr. carteggio qui sotto), e visto quanto all’oggetto sta costando all’intera Repubblica per responsabilità evincibili anche a un cocco,  mi permetto di richiedere alla Signora Ambasciatrice almeno la prova che quanto dichiarato come compiuto sia in effetti stato fatto (a San Marino non sono abituati a chiedere le prove. Provate a informarvi sul Commissario della Legge Volpinari e le prove! O chiedete alla Presidente Tomasetti cosa dice delle prove di malversazioni multiple in BCSM  in suo possesso dal 2018).

rot1

Qui di seguito ciò di cui ringraziavano dalla Missione (!) che comprendeva, tra gli altri documenti inviati in Ambasciata negli anni, anche copia del DECRETO DELEGATO 19 maggio 2014 n.77 (Ratifica Decreto Delegato 4 marzo 2014 n.24)  ovvero le DISPOSIZIONI RELATIVE AL REGIME DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE DI COMPETENZA DELLA BANCA CENTRALE DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO E DELL’AGENZIA DI INFORMAZIONE FINANZIARIA ED ALLE  RESPONSABILITÀ DEGLI ORGANI SOCIALI

rot 4

Nel caso serva, si sappia che l’Ambasciatrice ha ricevuto DIRETTAMENTE (non in copia conoscenza) comunicazione anche in merito a quanto segue e che sarebbe gravissimo NON avesse denunciato, nemmeno al suo omologo italiano…

rot 3

Come quindi ben spiegato dalla prima mail

rot sezion

Concludendo:
se detti atti dovuti saranno quindi documentati, in quel caso e solo in quel caso, vista la gravità dell’accaduto, che costringe la vittima a una  sorta di quarantena
(non potendosi spostare per ragioni economiche causate in tutto e per tutto dalla negligenza o dall’attività criminale di molti in RSM e fuori) come quella che oggi conoscono tutti i sammarinesi, ma con la differenza che sono 10 anni che aspetta la facciano uscire (visto che dal primo istante lei è la vittima e i positivi al CriminalVirus sono altri a partire da BCSM) glorificheremo da questo sito la completa estraneità dell’Ambasciatrice Rotundaro, gettata nella mischia da chi avrebbe ricevuto le sue comunicazioni senza darvi seguito nonostante quanto si portassero appresso ed ora di dominio pubblico. 

Nel caso, comunque, dette comunicazioni, più che a me e a questa redazione o all’avvocato della vittima le faccia avere cortesemente a Sua Eccellenza l’Ambasciatore Cerboni e al Ministro Affari UE Molina in Farnesina, perché loro il da farsi lo hanno fatto e in dette denunce (qui sotto in foto) chi c’è c’è…

Direzione Generale COOPERAZione europea senza pec

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Diffamazioni a ImolaOggi
Armando Manocchia risponde
ai professionisti della mistificazione


Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -