San Marino: Banca Centrale, Grais et le sauvetage suisse?

Condividi

 

“C’è una nuova forma di criminalità organizzata (…) che tende alla gestione dei fondi pubblici, di quelli che sono arrivati, che stanno arrivando e che arriveranno. Questo è lo snodo fondamentale, perché è lì che si radicano, si rafforzano e aumentano le collusioni tra istituzioni, politica, affari e sistema bancario.” — Luigi de Magistris

di Rocco Luglio

Per cui i Titoli Demeter (a garanzia CIS) erano stati acquistati in data 20.07.2017 da Credit Suisse (Demeter 15-23, ISIN XS13133466119, quantità per valore nominale 20.000.000 di dollari; Demeter INV 14-21, ISIN XS1136687172, quantità per valore nominale 20.000.000 di euro)

E chi ha comprato il Titolo adesso, senza svalutarlo nonostante tutto (vorrei vedere me rivendere un titolo prima della scadenza quanto ci “smenerei”)?

Ma la stessa Credit Suisse, ça va sans dire!….

Ora facciamo un po’ d’informazione per aiutare i relativi sillogismi che potrebbero derivare da quanto segue e quanto precede (anche in altri articoli in merito pubblicati a iosa su questo sito):

Grais è svizzero (nato in Egitto ma cittadino della Svizzera o Suisse ed ex membro della Banca Mondiale) ed è stato anche Presidente della Fondazione BCSM – con un bel supplemento sullo stipendio di 66.000 euro-  e, soprattutto, lo stesso Grais è colui che appena insediatosi annuncia l’Asset Quality Review, ovvero una TAC della qualità degli attivi delle banche.
Sospende i progetti in corso all’esito di questo check-up sui bilanci degli istituti di credito, e mettendo l’enfasi sull’allineamento agli indici internazionali parla di “rivoluzione” del sistema bancario.

wafik-grais-3-841664-370x215

Indi sull’onda da lui creata arriva il governo (o è il governo che parte e poi arriva lui? o è un dài e vai?… oddio, dai e vai, di soldi pubblici di sicuro!) e comincia a parlare di ricapitalizzazioni e fusioni fra le banche, appoggiandosi all’AQR per via dell’accreditamento internazionale che Grais parrebbe garantire. E si comincia a parlare di un polo finanziario del tutto nuovo, ignoto ai più…

Poi, sembrerebbe che qualcuno abbia fatto “tana per Wafik!”, proprio sulla questione Demeter CIS, indi l’affaire Banca Commerciale/Asset/BCSM, quello che ormai si delinea come incontenibile viste le prove contro BCSM, BDO etc… lo coinvolge in oprima persona (cfr mail in foto) et voillà lo Svizzero si dimette... adducendo motivazioni abbastanza criptiche e forse addirittura pretestuose, tanto che  in Agosto 2019 parte una lettera di diffida nei suoi confronti, ai fini di una eventuale azione di responsabilità.

– Va ricordato a questo proposito che si può procedere con l’ azione di responsabilità nel momento in cui l’ente (BCSM) abbia verificato che il danno all’azienda causato dal comportamento dell’amministratore. Sul danno in questione avrebbero dovuto esserci  verifiche, in particolare per stabilirne l’entità e, di conseguenza, per procedere con l’azione. La diffida è stata inviata per evitare il decorso del termine oltre il quale l’azione di responsabilità non sarebbe più esperibile. Ma ad oggi delle evidentissime responsabilità del “bancaiolo” svizzero (nel caso di cui a questo link di sicuro ed enormi https://www.sanmarinortv.sm/news/comunicati-c9/l-avvocato-fattori-porta-all-attenzione-il-mancato-risarcimento-di-somme-sottratte-a-una-cliente-da-15-anni-a181146 )-.

R_ To the attention of Mr Wafik Grais and whom who may concern Stampa..

Andrebbe notato oltretutto da quanto sopra in foto che il Presidente svizzero di BCSM è stato opportunamenente informato in inglese visto che pareva da cronache locali e non che non parlasse una parola di italiano, ma forse anche l’inglese? Bisognava fargli un disegno un geroglifico insomma?

E così i titoli miracolosamente si vendono senza perdite… (decisamente non come quelli con cui hanno giocato in BCS con soldi altrui e si sono persi salvo negare l’evidenza a chi li richiedeva indietro contando sulla comèlicità di soggetti istituzionali e in BCSM)

Tra le altre cose posso ricordare en passant che Petronas, la Società che guarda tu aveva comprato il primo Titolo Demeter (venduto sempre da Credit Suisse) è da molto tempo che ha rapporti con lo stesso Credit Suisse in ogni campo dalle sponsorizzazioni delle auto di Formula 1 (dove i giri di soldi poco limpidi parrebbe all’ordine del Gran Premio) agli investimenti in Indonesia e ad altre pinzillacchere?

“Ah, no? Non è Petronas?
Il cronista sammarinese al link (http://www.libertas.sm/notizie/2020/01/19/san-marino-ventirini-titoli-demeter-operazione-rischiosa-conclusa-senza-danni-allo-stato.html) dice però che non è Petronas e che Venturini (Segretario del partito oggi al Governo, nonostante “non sappia quel che dice”?) si è sbagliato e che si tratta di PetroBras…

mmmm….

e non specifica altro?

Ma secondo voi come mai?

Non lo sa o fa finta?

Non sa che PetroBras per BCSM è ancora peggio come compagno di salvataggio visto che è coinvolta in un’inchiesta, cominciata nel marzo del 2014, che coinvolge i dirigenti della compagnia petrolifera di stato e le principali aziende brasiliane per le costruzioni oltre ai Ministri dei lavori pubblici ed altra politicanza varia proprio come nella RSM?… (https://www.ilsole24ore.com/art/lo-scandalo-senza-fine-petrobras-temer-rischio-crollano-borsa-e-real-AEZ00yOB?refresh_ce=1 )”

E sarà possibile infine chiedersi, vista comunque l’alta partecipazione elvetica alle faccende della RSM,  se il Ministero della Giustizia Svizzero, che delle malversazioni del cittadino Grais in RSM è stato avvisato dal giornalista Stefano Davidson (e che sappiano tutto si comprende dalla risposta alla mail del giornalista in foto qui sotto. cfr i destinatari “sensibili” e valutare omissioni del caso…), si sarà accorto di quanto accade tra titoli (di testa o di coda al momento pare non cambi la sostanza per i sammarinesi…) inadempienze e omissioni del soggetto?

WG_ Responsabilità di Pubblico Ufficiale di nazionalità elvetica in grave sopruso nella Repubblica di San Marino_----------------------------------------------------------- Stampa-1

Per il momento pare che si siano attivate amicizie per salvare più di un deretano eccellente, ma poi vedremo… i soliti posteri diranno…

PS:
Pare che però stavolta, i succitati posteri, non siano molto in là, c’è chi li ha visti dietro l’angolo che stanno per arrivare…

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Diffamazioni a ImolaOggi
Armando Manocchia risponde
ai professionisti della mistificazione


Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -